News from the Locarno Festival
 

The Substance – Albert Hofmann's LSD

The Substance – Albert Hofmann's LSD

Share:

Viaggio nel viaggio di una sostanza 

Dalla scoperta casuale in una provetta laboratoriale di Basilea nel 1943 ai suoi primi impieghi medicinali nei campi della psichiatria, passando per quel contagio di massa che negli anni Sessanta ha sballato in chiave psichedelica un’intera generazione.

In altre parole, la strisciata di oltre mezzo secolo di storia rivisitato attraverso lo spinciono lisergico di una sostanza come l’LSD che ha scardinato, come poche altre cose al mondo, la percezione umana. Questo, il viaggio documentaristico realizzato dallo svizzero Martin Witz (già a Locarno nel 2007 con Dutti der Riese) che con il suo The Substance – Albert Hofmann's LSD fa saltellare il suo racconto attraverso il trampolino incrociato di materiali d’archivio e una serie di interviste.

Facendo perno, e non poteva essere altrimenti, sul padre indiscusso di questa scoperta, il chimico svizzero Albert Hofmann, vissuto fino al 2002 e deceduto a 102 anni. È la sua testimonianza diretta infatti a dare lo start al racconto, visto che lui stesso è stato anche il primo a testare sul proprio corpo la potenza d’urto di quella “bomba atomica dello spirito”.

E se le prime indagini si allacciano alle esperienze mistico-religiose delle comunità messicane, ben presto l’LSD diventa una sorta di bussola per tutti quelli che vogliono esplorare i recessi della mente umana nel tentativo di allargare i perimetri della coscienza. Una traiettoria qui ricucita visivamente in un montaggio che mescola trance, sensazioni edeniche e incubi, virando dagli ospedali europei alla California dei movimenti di controcultura hippie, proprio come lo statuto della sostanza passa da legale e tollerata alla sua messa all’indice più demonizzante.

Senza precludere tuttavia quel balcone sull’oggi in cui sembra di assistere a un ritorno alle origini medicali delle sostanze psichedeliche per usi consentiti dalla legge.

Lorenzo Buccella
Nützliche Links

Follow us