News from the Locarno Festival
 

Samurai senza spada per principi senza sorriso

Samurai senza spada per principi senza sorriso

Share:

Kanjuro Nomi è un samurai senza spada che si è rifiutato di combattere e ha abbandonato il proprio maestro. Ripudiato da tutti, erra miseramente lungo le strade con la figlia. Finito tra le mani di un signore dai desideri eccentrici, si ritrova costretto a raccogliere una sfida crudele. Ha trenta giorni di tempo per strappare un sorriso al volto malinconico di un piccolo principe, e questo al ritmo di un tentativo quotidiano, durante un periodo di festività. Se fallisce, sarà condannato a praticare il seppuku, ossia un suicidio rituale per sventramento tramite spada. Star della cultura pop giapponese grazie ai suoi spettacoli e programmi televisivi, ma anche a lungometraggi cinematografici dai soggetti allucinanti, Matsumoto è un’icona comica e un artista multimediale come il Giappone non ne conosceva dai tempi di Takeshi Kitano. Con Saya Zamurai, Matsumoto affronta uno dei generi più popolari e codificati del cinema giapponese, il film di samurai, regolarmente piegato a nuove variazioni postmoderne o neoclassiche. Matsumoto rimane fedele al proprio humour assurdo e al proprio gusto per la struttura a sketch, ma decide di adottare il registro del film per bambini, mettendo in scena una bella relazione tra padre e figlia, e perfino del melodramma, con un finale molto commovente. È inoltre la prima volta che Matsumoto non interpreta un proprio film, preferendo affidare il ruolo principale – il samurai senza spada – a un attore non professionista, Takaaki Nomi, scoperto nell’ambito di uno dei suoi programmi televisivi in cui si diverte a interagire con persone prese dalla strada. Apparentemente più classico delle due precedenti opere di Matsumoto, Saya-zamurai resta comunque un progetto folle sia nella concezione che nella realizzazione. Basti dire che durante i primi giorni di riprese Takaaki Nomi non sapeva di recitare in un film.

Olivier Père

 

Olivier Père
Nützliche Links

Follow us