News from the Locarno Festival
 

Alain Delon, una faccia d’angelo in Piazza Grande

Alain Delon, una faccia d’angelo in Piazza Grande

Share:

La faccia d’angelo più tagliente del cinema arriva in Piazza Grande. Dopo l’omaggio riservato lo scorso anno a Harrison Ford, il Festival del film Locarno abbraccia un altro grandissimo attore come Alain Delon per attribuirgli il proprio Life Achievement Award. Un premio che, mai come nel caso di Delon, diventa un riconoscimento a quanto la sua figura  di primo piano abbia impregnato l’immaginario cinematografico. Basta scivolare lungo le curve più seducenti della sua filmografia, dal Gattopardo (Luchino Visconti, 1963) a Paris brûle-t-il? (René Clément 1966), da Borsalino (Jacques Deray, 1970) a Le Samouraï (Jean-Pierre Melville, 1967). Un sentiero cinematografico  che ha trovato il suo vero e proprio punto di svolta, in quel capolavoro del 1960, Rocco e i suoi fratelli che per Alain Delon ha segnato l’incontro determinante con Luchino Visconti e che ora il Festival del film Locarno riproietterà per l’occasione.

Lorenzo Buccella
Nützliche Links

Follow us