News from the Locarno Festival
 

Open Africa

Open Africa

Share:

© Xavier Lambours/Signatures

A volte basta il clic di una fotografia per raccontare la portata storica di un incontro. Come la nostra copertina, firmata as usual da Xavier Lambours, dove spalla a spalla, in un dialogo fisico e ravvicinato, sfilano i grandi alfieri del cinema africano.

Capitanati in primo piano dal maestro maliano Souleymane Cissé, passando per Gaston Kaboré, Cheick Oumar Sissoko e tutti gli altri. Testimonianza visiva e simbolica di quanto un Festival possa diventare il battito all’unisono di un’intera cinematografia.

Da sempre pronta a utilizzare trampolini d’ingegno per scavalcare difficoltà produttive e al tempo stesso trovare il modo di aprire lo sguardo sui loro mondi. Del resto, la storica sezione del Festival Open Doors ci ha abituato negli anni a concentrare lo sguardo su un preciso punto del mondo. Mettere lì la punta di un compasso geografico (l’Africa subsahariana francofona) per poi disegnare in uno sguardo d’insieme la più ampia circonferenza cinematografica.

Perché solo così il compendio dei film-capisaldi dei maestri del recente passato può diventare il miglior pungolo nei laboratori di Open Doors in cui si impastano i progetti dell’immediato futuro. 

Lorenzo Buccella
Nützliche Links

Follow us