News from the Locarno Festival
 

Romeo e Giulietta - Giulietta & Rom

“Romeo e Giulietta” - Massimo Coppola

Share:

  • mercoledì 5 | 8 | 2015 · 17.00 · Auditorium FEVI · Sub. Ing.
  • giovedì 6 | 8 | 2015 · 09.30 · La Sala · Sub. Ing.


Prendi un archetipo come Romeo e Giulietta e cappottalo nella realtà di un campo Rom. E quella che sembra solo come una rilettura di un classico teatrale, scaraventata tra roulottes polverose, pneumatici, bambini e fuochi all’aperto, inizia a filtrare tra le maglie delle sue battute più celebri l’ossigeno scivoloso dell’attualità.

Con tutte quelle divisioni tra clan che innescate dalle semplici prove dello spettacolo sembrano diventare ancor più marcate di quelle dei tempi di Shakespeare. Un gioco al raddoppio che il regista Massimo Coppola conduce usando l’escamotage documentaristico del film nel film. E così, fondale e soggetto si sovrappongono.

Attorno, c’è il campo rom che si apre nel quartiere di Tor de' Cenci, periferia sud di Roma ed è là che il casting individuale e le prove di messinscena, copione alla mano, portano a visibilità i due prescelti destinati al ruolo di innamorati sfortunati, solo che in un lampo la realtà corre più veloce della finzione e la sorpassa sulla sua stessa corsia. Il bacio tabù porta alla luce i rancori tra le famiglie dei ragazzi rom e i vecchi conti in sospeso sembrano riaggiornare, in modo spiazzante, lo spartito d’odio e rivalità tra Capuleti e Montecchi.

E se l’arrivo di un Valerio Mastrandrea pare assolvere a un ruolo da cerimoniere dello spettacolo, è in questa continua ripetizione differente che la storia d’amore più famosa del mondo riesce a trovare il suo più sbilanciato equilibrio: da una parte, assorbe a sé i racconti di una contemporaneità che arriva a toccare le guerre di terre vicine e lontane, dall’altra rompe i tendini del tempo e per un momento lascia tutti nell’illusione sospesa di rivivere per l’ennesima volta il mito vietato dei due giovani amanti.   

Lorenzo Buccella
Nützliche Links

More info

Jobs
Contacts

Follow us