News from the Locarno Festival
 

Iluminacja: 70 anni di Pardi d’oro

Iluminacja

Share:

Iluminacja

Share:

Iluminacja

Share:

Previous Next

Nell’ambito della rassegna itinerante 70 anni di Pardi d’oro, martedì 2 maggio 2017, alle ore 18:15, il regista Krzysztof Zanussi sarà ospite del Filmpodium di Zurigo per presentare il film Iluminacja. Pardo d’oro nel 1973, il film di Zanussi incarna il soffio del vento dell’est e dipinge il ritratto di un giovane studente alla ricerca del senso della vita.

Il Direttore artistico Carlo Chatrian introduce un breve testo di Ulrich Gregor, a capo della giuria che premiò il film di Zanussi nel 1973.

 

Il cinema come mezzo per esplorare questioni esistenziali ma anche per narrare in maniera mediata snodi autobiografici cruciali. Iluminacja, il film con cui Zanussi s’impone all’attenzione internazionale, colpisce per le sue scelte di fondo e per la capacità di tradurre in linguaggio filmico dei dilemmi di taglio filosofico. Iluminacja, che con una scelta illuminante la giuria presieduta da Ulrich Gregor aveva premiato con il Pardo d’oro, è un’opera di grande modernità che segna una stagione indimenticabile per il cinema dell’est Europa. Un tipo di produzioni che proprio tra la fine degli anni Sessanta e gli inizi degli anni Settanta, hanno trovato nel Locarno Festival un’ideale piattaforma di lancio.

Carlo Chatrian, Direttore artistico

 

"Illuminazione" ("Iluminacja"), un film di Krzysztof Zanussi, 1973

Fu proprio nel 1973 che venni al Festival di Locarno per la prima volta. A dire il vero ai tempi, dopo l'inaugurazione dell'International Forum alla Berlinale nel 1971, ero prevenuto sull'opportunità di assegnare premi nei festival. Moritz de Hadeln riuscì comunque ad attirarmi nella giuria di Locarno con l'argomento che ne faceva parte anche il nostro comune amico Istvan Szabo. Fu così che accettai. E in effetti allo Schlosshotel di Locarno, dov'era alloggiata la giuria, trascorremmo delle giornate fantastiche,  vedemmo film interessanti e ne discutemmo ai tavoli di pietra dell'albergo(allo Schlosshotel siamo tuttora rimasti fedeli). All'epoca la giuria era composta da Istvan Szabo, Thorold Dickinson, Daniel Schmid e Nabil Maleh. Assegnammo all'unanimità il Pardo d'oro a "Iluminacja" ("Illuminazione")di Krzysztof Zanussi.

Zanussi ci era già noto in quanto vivace esponente della cinematografia polacca e, elemento che trovavo particolarmente importante, come regista non saldamente ancorato nel realismo socialista, bensì in grado di muoversi liberamente tra gli orizzonti del cinema europeo, un regista alla ricerca di nuove vie di narrazione e strutturazione filmiche. "Illuminazione" ci colse come un fulmine a ciel sereno: inaugurava prospettive del tutto nuove per quei tempi nel cinema dei Paesi socialisti.

"Illuminazione" è un film che mostra forme innovative e pone domande ardite. Descrive le tappe della biografia di uno studente di fisica alla ricerca della verità assoluta e del senso della vita.

Il film postula il principio del dubbio; soltanto riconoscere i propri limiti esistenziali può, secondo Zanussi, consentire di sviluppare una nuova definizione di uomo.

L'opera somiglia più a un saggio che a un film squisitamente narrativo. Pensieri e associazioni si dispiegano in contrappunto con l'immagine, il sonoro, i dialoghi e la musica, in un montaggio a tratti mozzafiato. In "Illuminazione" Zanussi concretizza alla propria maniera le massime della "cinematografia intellettuale" di Ėjzenštejn.

Queste qualità eccellenti convinsero la nostra giuria ad assegnare al film il primo premio del festival nel 1973.

Ulrich Gregor

Nützliche Links

Follow us