News from the Locarno Festival
 

Goodbye Sam

Goodbye Sam

Share:

Goodbye Sam

Share:

Goodbye Sam

Share:

Previous Next

Buio in sala. A poche ore dalla scomparsa di Jeanne Moreau il cinema perde un altro talento unico e insostituibile. È scomparso oggi Sam Shepard, il drammaturgo innamorato del cinema. Statunitense, attore e sceneggiatore, Shepard sarebbe stato, e anzi sarà uno dei protagonisti di #Locarno70 con Paris, Texas, film culto di Wim Wenders del 1984 di cui Shepard firmò la sceneggiatura. Un film unico con una genesi incredibile. Scritta la prima metà del film Wenders e Shepard decisero che il resto sarebbe venuto da sé, “on the road”, sul set. A metà delle riprese, dunque all’ultima riga di sceneggiatura esistente, ancora niente era stato scritto però della sua seconda metà. Intervenne dunque il secondo sceneggiatore, Kit Carson, ma Shepard però tornò presto sul film. Via telefono. Fu proprio così, con una telefonata, che il genio del drammaturgo statunitense dettò a Wenders i dialoghi di due delle scene clou del film, quelle all’interno della cabina del peep-show. Protagonista delle immagini e dunque voce delle parole che Shepard dettò a Wenders era Nastassja Kinski, una delle ospiti di Locarno70 a cui il Locarno Festival dedicherà un omaggio giovedì 3 agosto alle 21.30 in Piazza Grande. 

Il talento riconosciuto di Shepard non si ferma però alla Palma d’oro che Paris, Texas conquistò a Cannes, anzi. Lo scrittore statunitense nel 1979 vinse infatti niente meno che il premio Pulitzer con la commedia Buried Child. Tre gli altri film scritti da Shepard: Zabriskie Point di Michelangelo Antonioni (1970), Fool for love di Robert Altman (1985) e Don’t Come Knocking, di Wim Wenders (2005). Quest’ultimo fu protagonista del Locarno Festival nel 2005, in occasione del Pardo d’onore al regista tedesco.

A testimonianza del suo incredibile e poliedrico estro artistico Shepard nel 1983 conquistò una nomination all’Oscar come Miglior attore non protagonista per l’interpretazione in The Right Stuff, di Philip Kauffman. Tra le altre pellicole a cui prestò il volto The Pelican Brief (Alan J. Pakula, 1993), Brothers (Jim Sheridan, 2009), August: Osage County (John Wells, 2013) e la serie TV Bloodline (2015).

Paris, Texas sarà proiettato sabato 5 agosto alle 14.00 al PalaVideo e in replica il 12 agosto alle 16 al Kursaal.

Alessandro De Bon

Nützliche Links

Follow us