News from the Locarno Festival
 

Tourneur, genio e mistero

Retrospettiva

Tourneur, genio e mistero

Share:

Si può essere attuali a Locarno70, avendo girato quando il Locarno Festival era solo un’idea o era solo ai suoi inizi? Sì, se ti chiami Jacques Tourneur, l’autore a cui il Locarno Festival dedica la Retrospettiva della settantesima edizione. E lo fa non scavando in un passato da spolverare e rivedere, bensì celebrando e indagando un’opera di feroce potenza oggi, nel presente. Tourneur si impadronirà del GranRex mezzo secolo dopo il suo ultimo film scatenando le sue ombre, coinvolgendo il pubblico con le sue visioni, i suoi neri, la sua tensione. E lo farà attraverso pellicole che non maneggiano la paura a colpi di scena, bensì riflettono sul suo essere sentimento profondo, rivelatore. Un lavoro sull’uomo, sui suoi confini, un’indagine sul diverso, sull’ossessione, su un mondo che continua a mantenere una calamita visionaria tra il suo ultimo ciak e l’oggi.

Nützliche Links

Follow us