News from the Locarno Festival
 

“Volevo essere Buster”

“Volevo essere Buster”

Share:

”Provengo da una famiglia di attori teatrali molto seri. Ma, lo ammetto, mi sono innamorato da subito della commedia“.
Sorride Moritz Bleibtreu, star errante del cinema europeo, quasi stesse ammettendo un piccolo vizio da cui farsi perdonare.

”I miei eroi erano Buster Keaton, i fratelli Marx, Adriano Celentano“ – svela – ”e ho deciso che volevo essere un commediante, anche se trovare opere di questo tipo valide è sempre più difficile“. E sul suo viso si dipinge l’orgoglio di chi ha sempre fatto le scelte meno ovvie. 

”Prima di lavorare a Vijay and I non sapevo assolutamente niente della cultura sikh, così ho cercato di conoscerla meglio; è una cultura molto pacifica e amabile, molto elegante e per un attore è bello e facile calarsi in essa“. Con la sensibilità e l'altruismo di chi ha sempre considerato il cinema un gioco di squadra, non dimentica chi lo ha affiancato in questa sua nuova avventura.

”Incontrando Danny Pudi – sua spalla efficace e talentuosa in Vijay and I - ho scoperto molto sugli interpreti americani, mi son reso conto di quanto siano abili. Siamo subito entrati in sintonia“.

Boris Sollazzo
Liens utiles

Follow us