News from the Locarno Festival
 

Fragments du paradis – Le vette dell’aldilà

Fragments du paradis – Le vette dell’aldilà

Share:

Una passeggiata in montagna, una salita verso la vetta che si trasforma in occasione per riconnettersi a ricordi lontani e per ravvivare un rapporto fondamentale. Tra padre e figlio si riapre un dialogo, che si staglia sulla maestosità del paesaggio montano, un “paradiso terrestre”, come si è soliti definire la Svizzera. Ma il percorso verso l'alto corrisponde anche a un opposto movimento nel tempo, come se la fatica – che si fa sentire soprattutto sul corpo dell'uomo più anziano – corrispondesse a un progressivo svelamento di momenti unici del proprio cammino personale.

Fragments du paradis di Stéphane Goël non si limita alla dimensione intima e familiare, dove emerge con maggiore intensità una vita sorretta dal pensiero di una dimensione ultraterrena: il documentario è costellato di volti di ultranovantenni, scolpiti in un essenziale bianco e nero, uomini e donne che rispondono a una domanda diretta, “Che cosa è per te il paradiso?” Di fronte alla pura astrazione dell'interrogativo, che porta inevitabilmente con sé lo spettro della morte, i protagonisti levano le loro voci piene di vita, d'amore e di speranza. E stupisce che non ci sia proprio nulla di astratto in questo paradiso, che assume le sembianze dei momenti più intensi e veri della propria vita.

Daniela Persico
Liens utiles

Follow us