News from the Locarno Festival
 

Trainwreck – Sinfonia Schumer

“Trainwreck” by Judd Apatow

Share:

Nella nuova ondata tutta al femminile che sta trasformando la commedia americana di questi ultimi anni Amy Schumer merita un ruolo di primissimo piano. Con la sua schiettezza e la totale mancanza d’inibizioni nell’esporre l’universo femminile contemporaneo l’attrice e autrice si sta inserendo di prepotenza – e con pieno merito – accanto a nomi già affermati come Kristen Wiig, Lena Dunham o Melissa McCarthy.

Il nuovo Trainwreck di Judd Apatow, di cui Schumer è non soltanto protagonista ma anche sceneggiatrice, conferma la volontà di esporsi con la massima sincerità, per poi scovare la commedia tra le pieghe amare della vita. Il personaggio al centro del film è infatti disconnesso, incapace di gestire le proprie emozioni, incompiuto nella sua maturazione: un ritratto femminile che dietro alle situazioni più buffe cela un discorso impietoso sulla fragilità emotiva del nostro presente.

L’idea vincente di Trainwreck sta nel raccontare tale malessere dal punto di vista di una ragazza che proprio non riesce a trasformarsi in donna. Il talento e soprattutto il coraggio di Amy Schumer sono il cuore pulsante del lungometraggio di Apatow: la protagonista riesce a dar vita alla più normale e insieme sconclusionata delle “ragazze della porta accanto”, una figura verissima che con la sua schiettezza e la sua innata carica di simpatia sbeffeggia le convenzioni psicologiche e sociali riguardanti l’universo femminile di oggi. Uno sguardo comico impietoso che rappresenta al tempo stesso una vera e propria ventata d’aria fresca.

Adriano Ercolani
Liens utiles

Follow us