Film

Comizi d'amore

(Love Meetings)

Un viaggio nella storia del Festival

Italia  ·  1964  ·  Bianco e nero  ·  88'  ·  v.o. italiano

Proposto da Anna Luif.
On Demand

5-15 | 8 | 2020  ·  Sub. Inglese

Disponibile in Svizzera – Available in Switzerland


On Demand

5-15 | 8 | 2020

Available on MUBI for the international audience: film availability varies depending on your location

Interviste dirette, fatte in tutta Italia, illustrano cosa pensino veramente gli italiani di alcuni argomenti tabù. La sessualità, il tema dello scandalo, la relazione tra sesso e società, il matrimonio, il concetto di onore, il divorzio e la prostituzione. Le risposte sono commentate dallo psichiatra Cesare Musatti e dallo scrittore Alberto Moravia. Il film inchiesta di Pier Paolo Pasolini, proiettato per la prima volta a Locarno nell’estate del 1964, è un viaggio nell’immaginario di una nazione tra gli anni del boom economico e quelli della liberazione sessuale, decisivo per una comprensione più profonda delle questioni di cui molti si vergognano ancora di discutere.

Selezionato da Anna Luif
Regista di Les Histoires d'amour de Liv S.​​​​​​​


Per fare Comizi d’amore (1964) Pasolini è andato in giro per l’Italia interrogando gli italiani sull’amore. Agli studenti faceva domande sulla parità di genere, ai soldati chiedeva se erano più dongiovanni o uomini di famiglia, dai contadini voleva sapere le differenze fra il presente e il passato; intervistava sia ricchi sia poveri per la strada e sulle spiagge del Veneto, della Calabria, della Toscana e così via, sondando le loro opinioni sul divorzio, sull’omosessualità, sul sadismo e masochismo. Ha anche interrogato delle prostitute a proposito della legge Merlin (che dichiarò illegali i bordelli nel 1958). Vediamo Pasolini, sempre vestito elegante (la maggior parte del tempo di spalle) in queste belle inquadrature in bianco e nero, tenere un microfono in mano in mezzo a folti gruppi di persone. Sentiamo la sua voce implacabile porre e ripetere domande semplici come «Pensa che il matrimonio risolva tutti i problemi sessuali?», e vediamo i volti di persone di tutti i tipi (giovani, vecchi, ricchi, poveri, belli, brutti, sicuri di sé, timidi) che cercano di rispondere alle sue domande. Più guardo questo interessantissimo documento del tempo ad elevato indice di intrattenimento, più mi chiedo come si deve essere sentito Pasolini in mezzo ai suoi connazionali che rispondevano a quasi tutte le sue domande in modi che andavano contro i suoi valori e convinzioni. E mi immagino quanto si possa essere sentito solo. Un uomo che nei suoi film e nei suoi scritti trattava di temi come l’amore e la sessualità fra madre e figlio, l’assassinio della progenie, la violenza, la purezza e la religione... E ancora una volta mi colpisce quanto questo artista sia stato coraggioso e quanto ancora possiamo (e posso) imparare da lui.

– Anna Luif

Share


Information

Regista

Pier Paolo Pasolini

Cast

Pier Paolo Pasolini, Alberto Moravia, Cesare Musatti, Giuseppe Ungaretti, Oriana Fallaci, Antonella Lualdi, Camilla Caderna

Produttore

Alfredo Bini

Fotografia

Mario Bernardo, Tonino Delli Colli

Sceneggiatura

Pier Paolo Pasolini, Alberto Moravia, Cesare Musatti

Suono

Oscar De Arcangelis, Carlo Ramundo

Montaggio

Nino Baragli

Produzione

Arco Film

Distribuzione internazionale

Compass Film
info@movie-time.it

Video correlati
Ieri, oggi, domani - 11 | 8 | 2020

11 | 08 | 2020

Ieri, oggi, domani - 11 | 8 | 2020