Film

Eureka

The Films After Tomorrow: International

Francia, Germania, Portogallo, Messico, Argentina

Murphy, un cowboy sulla cinquantina, si reca in una città fantasma in cerca della figlia che è stata rapita da un mercenario di nome Randall. Siamo nel 1870, nell’attuale confine tra Stati Uniti e Messico. Randall è un ricercato che si è innamorato della ragazzina, di nome Molly. I tre si ritrovano in una cittadina inondata dal whiskey dove, durante una notte brava, nativi americani, messicani, bianchi e meticci indulgono in ogni sorta di depravazione. I bagordi selvaggi e violenti vanno avanti per giorni. Murphy farebbe qualsiasi cosa per salvare la giovane figlia e non importa quante teste dovranno cadere.

Debonna Lone Hill finisce di vestirsi e spegne la TV, noncurante di Murphy e della figlia Molly. Siamo nel 2019, l’inverno è particolarmente rigido in Dakota del Sud e Debonna sta per passare la sua ultima notte da ufficiale di polizia alla riserva indiana di Pine Ridge. Durante la ronda notturna, vede molti nativi suoi pari in condizioni terribili. I Lakota hanno perso alcuni dei loro valori fondamentali e non possiedono più quella forza d’animo che era l’energia creativa della loro cultura. Debonna visita molte roulotte dove la gente della riserva sbarca il lunario; molti di loro sono storditi da alcol, droghe e disoccupazione e tutti sono consapevoli delle cupe prospettive che il futuro ha in serbo per loro. Sanno di essere un popolo in via di estinzione e di poter fare affidamento solo sulle proprie risorse personali per reinventarsi. Non è un’impresa facile.

Dopo una lunga notte, Debonna decide di andare a trovare suo nonno, il capo sciamano, che le fornirà gli strumenti per affrontare un itinerario profondo, molto lontano dal suo corpo, un viaggio nel tempo e nello spazio fino alle foreste pluviali dell’Amazzonia. Là incontrerà una tribù indigena la cui cultura è ancora intatta, un popolo che ha conservato riti e costumi ancestrali e la cui storia non è ancora stata scritta. Nel suo viaggio migratorio, Eureka si dirigerà verso il Sud del continente mentre i Lakota continueranno le loro lotte a Nord.

Eureka viaggia nel tempo e nello spazio, nel cuore della giungla amazzonica, ai confini tra Perù e Brasile. Siamo nel 1970. Nell’alba pacifica del giorno, il capo tribù si alza e va a salutare la sua gente. Gli uomini e le donne si raccolgono in cerchio e mormorano tra loro. Iracema, una bellissima giovane indigena, racconta agli altri il sogno che ha fatto la notte prima e a occhi chiusi riferisce questa storia:

«...E poi il fiume ha cominciato a parlarci. Non riuscivo a capirlo ma sapevo benissimo che cosa voleva dirmi. Ci stava dicendo di andare via. Perché stava per inondare tutto. Allora abbiamo cominciato a correre e ci siamo nascosti in un grande albero. Un albero gigantesco... ci siamo arrampicati su per il tronco fino alla cima. Da quell’altezza riuscivamo a vedere che la voce del fiume si faceva sempre più grossa. Stava per raggiungere la cima dell’albero e noi non potevamo fermarla».

Dopo avere ascoltato le parole di Iracema, Jikan e Ubirajara, due uomini della tribù, aprono gli occhi e si rendono conto di essere innamorati della stessa donna. Così combattono tra loro per decidere chi la possiederà. Solo uno sopravvivrà al duello. Ubirajara sconfigge Jikan e vince l’amore della giovane. Insieme hanno dei figli e tutto sembra procedere per il meglio finché un giorno, all’improvviso, Ubirajara se ne va, abbandona la tribù e la moglie incinta e si addentra nella giungla. Febbricitante e pieno d’oro al collo, finisce in un accampamento illegale di garimpeiros, i cercatori d’oro. Eureka è testimone di tutto ciò che accade.

Avrà il compito di usare le parole per ricordare a Ubirajara la sua storia, poi gli consegnerà la bussola che lo guiderà in un mondo che tutti dovremmo scoprire.

La produzione

 

Luxbox è una società parigina di vendite e coproduzioni internazionali che lavora con un gruppo ristretto ma appassionato di registi del cinema mondiale, quali Lisandro Alonso, Bruno Dumont, Benjamín Naishtat, Mohamed Ben Attia o Marcelo Martinessi, per citare solo alcuni nomi.

 

4L, la casa di produzione di Lisandro Alonso, è stata fondata a Buenos Aires nel 2004. Ha prodotto i suoi ultimi quattro film e il lungometraggio d’esordio di Constanza Novick Il futuro che verrà (2017). 4L è il braccio produttivo di una delle voci del cinema latinoamericano più accreditate.

 

Komplizen Film si concentra sullo sviluppo di film di finzione, serie di fascia alta e co-produzioni internazionali. Lavoriamo con registi che si sono contraddistinti per il loro stile e crediamo nella possibilità di raccontare storie radicate in una realtà locale ma destinate a un pubblico internazionale.

 

Rosa Filmes, con sede a Lisbona, è una piattaforma per cineasti che affrontano forme di vita diverse per generare nuove forme di cinema.

 

Woo Films è una casa di produzione messicana che ha prodotto dodici film narrativi selezionati in vari festival in tutto il mondo. Woo Films ha conquistato la Top Ten dei maggiori successi commerciali in Messico per cinque anni consecutivi (dal 2013 al 2016). Per la televisione ha prodotto la serie Netflix La casa de las flores (2018).

Share


Information

Regista

Lisandro Alonso

Produttore

Fiorella Moretti, Hédi Zardi


Altre biografie
Video correlati
Cinema&Gioventù - The Jury's Verdict

14 | 08 | 2020

Cinema&Gioventù - The Jury's Verdict
Lisandro Alonso presents Eureka

Lisandro Alonso presents Eureka