Film

No Home Movie

Un viaggio nella storia del Festival

Belgio, Francia  ·  2015  ·  HD  ·  Colore  ·  112'  ·  v.o. francese, ebraico, spagnolo

Proposto da Cyril Schäublin.
On Demand

5-15 | 8 | 2020

Disponibile in Svizzera – Available in Switzerland


On Demand

5-15 | 8 | 2020

Available on MUBI for the international audience: film availability varies depending on your location

Presentando il suo ultimo film in Concorso internazionale al 68° Locarno Film Festival, Chantal Akerman affermava: «Questo è prima di tutto un film su mia madre, mia madre che non c’è più. Su questa donna arrivata in Belgio nel 1938, in fuga dalla Polonia, dalle atrocità e dai pogrom. Questa donna che vediamo soltanto nel suo appartamento. Un appartamento di Bruxelles. Un film sul mondo che cambia e che mia madre non vede.»

Selezionato da Cyril Schäublin
Regista di Unrueh


Il primo film di Chantal Akerman che io abbia mai visto è News From Home (1977), che collega le immagini delle strade di New York alle lettere di sua madre. Dopo aver visto No Home Movie (2015) a Locarno, questi due film dentro di me si sono misteriosamente legati tra loro. Ma, ad essere onesto, tutti i suoi film mi parlano. Arrivano, in qualche modo, in un luogo al di là delle parole, dove cose e significati diventano qualcosa di davvero interessante. Come succede nel suo cortometraggio muto La chambre (1972). Spero che avrete l’occasione di vederlo.

– Cyril Schäublin

Share


Information

Regista

Chantal Akerman

Produttore

Chantal Akerman, Patrick Quinet, Serge Zeitoun

Fotografia

Chantal Akerman

Sceneggiatura

Chantal Akerman

Suono

Chantal Akerman

Montaggio

Claire Atherton

Produzione

Liaison Cinématographique
www.liaisoncinema.fr

Paradise Films (Brussels)
www.paradisefilms.be

Distribuzione internazionale

The Party Film Sales
sales@thepartysales.com
www.thepartysales.com/