Film

Stranger Than Paradise

Un viaggio nella storia del Festival

Stati Uniti, Repubblica Federale Tedesca  ·  1984  ·  DCP 2K  ·  Bianco e nero  ·  90'  ·  v.o. inglese

Proposto da Marí Alessandrini.
On Demand

5-15 | 8 | 2020  ·  Sub. Tedesco,Francese

Disponibile in Svizzera – Available in Switzerland


Screening

giovedì 6 | 8 | 2020, 18:00  ·  GranRex  ·  Sub. Tedesco,Francese


Screening

venerdì 7 | 8 | 2020, 10:00  ·  GranRex  ·  Sub. Tedesco,Francese


Screening

sabato 8 | 8 | 2020, 15:00  ·  GranRex  ·  Sub. Tedesco,Francese

Le peripezie dell’ungherese Willie, di sua cugina Eva e dell’amico Eddie, in viaggio da New York a Cleveland alla Florida, tra somme di denaro perse al gioco o alle scommesse e ritrovate per equivoco o buona sorte. L’esordio di Jim Jarmusch, maestro del cinema indipendente, è un road movie fuori dalle convenzioni e dal mercato, che riflette sugli Stati Uniti visti da un gruppo di stranieri, ma anche sul sentirsi esiliati dalle proprie origini e da se stessi. Un cult generazionale premiato in tutto il mondo, da Cannes al Sundance, che a Locarno ha conquistato nel 1984 il Gran premio Pardo d’oro, il Gran premio Città di Locarno e le menzioni della Giuria Ecumenica e della Giuria dei giovani.

Selezionato da Marí Alessandrini
Regista di Zahorí


Un conforto malsano, solitario e senz’anima accoglie Eva in… paradiso! La condizione di stranieri, o di estranei, è immutabile in questo paradiso che si chiama America del Nord, dove i giovani diseredati alla fine non provengono «né da qui, né da laggiù». Willie, un giocatore di carte depresso che da dieci anni vive a New York, città a cui si è adattato a modo suo, è costretto a ricevere una cugina da Budapest, Eva. Stranger Than Paradise - Più strano del paradiso (1984) è un’evasione a spirale, dal Lower East Side di New York, agli inverni gelidi del Lago Erie, alle spiagge decadenti della Florida. Un’opera grandiosa del cinema degli anni Ottanta con una composizione contemporanea, in cui Jim Jarmusch cattura con ironia e laconicità poetiche il disincanto e il senso di separazione di questi tre giovani sradicati. Un road movie monocromatico che procede nella nebbia, per scoprire che per Willie, Eva e Eddie il sogno americano riserva ben poche sorprese.

– Marí Alessandrini

Share


Information

Regista

Jim Jarmusch

Cast

John Lurie, Eszter Balint, Richard Edson, Cecillia Stark, Danny Rosen

Produttore

Sara Driver

Coproduttore

Christoph Holch

Fotografia

Tom DiCillo

Musica

John Lurie

Sceneggiatura

Jim Jarmusch

Suono

Greg Curry, Drew Kunin

Montaggio

Jim Jarmusch, Melody London

Produzione

Grokenberger Film Produktion

Cinesthesia Productions

Coproduzione

ZDF
info@zdf.de

Das Kleine Fernsehspiel

Distribuzione svizzera

Filmcoopi Zürich
info@filmcoopi.ch
www.filmcoopi.ch

Copia

Filmcoopi Zürich
info@filmcoopi.ch
www.filmcoopi.ch

Video correlati
Trailer Instinct - 6 | 8 | 2020

06 | 08 | 2020

Trailer Instinct - 6 | 8 | 2020
Ieri, oggi, domani - 6 | 8 | 2020

06 | 08 | 2020

Ieri, oggi, domani - 6 | 8 | 2020
Trailer Instinct - 6 | 8 | 2020

06 | 08 | 2020

Trailer Instinct - 6 | 8 | 2020
Stranger Than Paradise - Title Sequence

Stranger Than Paradise - Title Sequence