Pom Bunsermvicha

 

Pom Bunsermvicha si è laureato alla Brown University dove ha conseguito un Bachelor of Arts in Modern Culture & Media Studies. Durante il suo semestre all'estero a Praga, ha frequentato la Scuola di Cinema e TV dell'Accademia delle Arti dello Spettacolo (FAMU), dove ha diretto il suo primo cortometraggio 10:10. Da allora il suo lavoro ha unito elementi documentaristici con la finzione. Si confronta spesso con i desideri e i conflitti interiori dei suoi personaggi – la maggior parte dei quali sono in qualche modo femminili e/o queer. I suoi cortometraggi sono stati presentati in numerosi festival nel Sud-Est Asiatico e in tutto il mondo. Il suo cortometraggio di tesi E-po (A Second Chance) è il suo primo lavoro dalla Thailandia. Nel 2014 è entrata a far parte di Electric Eel Films e da allora ha lavorato a stretto contatto con Anocha Suwichakornpong. Ha concentrato i suoi sforzi nel favorire la crescita del cinema indipendente attraverso il suo lavoro con il Southeast Asia Fiction Film Lab (SEAFIC) e la Purin Pictures.

Ha partecipato alla Berlinale Talents 2019.

Follow us