News del Locarno Festival
 

La Svizzera e una risata che vi “seppellirà”

La Svizzera e una risata che vi “seppellirà”

Condividi:

La Svizzera e una risata che vi “seppellirà”

Condividi:

Previous Next

Chi non ha mai riso guardando un documentario svizzero deve precipitarsi alla proiezione di Image Problem, film d’esordio di una faccia tosta, un umorismo e un’intelligenza salvifici. Andreas Pfiffner e Simon Baumann ritengono che da qualche anno la Svizzera soffra di un deficit d’immagine e di una cattiva reputazione all’estero a causa dei vari scandali bancari, fiscali ed economici.

I due giovani cineasti si ripropongono dunque di restaurarne l’immagine offuscata raccogliendo numerose testimonianze attraverso la Svizzera (tedesca), ma il progetto produce l’esito contrario, trasformandosi in un gioco al massacro in cui trionfano l’ironia e l’impertinenza. Dagli strati più popolari all’apice della piramide sociale, con le loro domande fintamente ingenue relative agli stranieri in Svizzera, alla xenofobia o alla grossolana indifferenza di alcuni svizzeri verso il resto del mondo, i due cineasti provocano reazioni imbarazzate o imbarazzanti.

Le modalità di ripresa di Baumann e Pfiffner ricordano quelle di Michael Moore e di Sacha Baron Cohen; come quando, autoinvitatisi alla sede sociale di una società di materie prime, scatenano le ire del servizio di sicurezza, o quando tentano di incastrare i loro interlocutori per telefono.

Il loro umorismo devastante, il loro sguardo implacabile ma non privo di malizia sulla madre patria richiamano inoltre la relazione di amore-odio che nei suoi primi documentari (sperimentali) Ulrich Seidl intrattiene con l’Austria.

Olivier Père
Link utili

Follow us