News del Locarno Festival
 

Ridare nuova carta e PET

Ridare nuova carta e PET

Condividi:

Carta, PET e rifiuti generali: sono queste le tre direzioni nelle quali si snoda l'impegno del Festival del film Locarno nella raccolta differenziata dei rifiuti.

Le triplette di colorati bidoni presenti ai quattro angoli della città, infatti, rappresentano il modo migliore per preservare e mantenere il più intatte possibili le risorse naturali, donando nuova vita ai materiali di consumo.

Basti pensare che per produrre una tonnellata di carta vergine occorrono 15 alberi, 440 mila litri d'acqua e ben 7600 kilowattora di energia elettrica. Per produrre una tonnellata di carta riciclata, invece, sono sufficienti 1800 litri d'acqua e poco più di un terzo di kilowattora: appena 2700.

Il senso di responsabilità sociale, la sensibilità e l'apertura verso il futuro sono tutti valori che spingono il Pardo a incentivare la raccolta responsabile dei rifiuti al fine di agevolarne il riciclaggio e lo smaltimento ecosostenibile.

Il tutto si traduce in una serie di azioni di sensibilizzazione nei punti e nei momenti di maggiore affluenza espressamente dirette al grande pubblico, in collaborazione con la Repubblica del Cantone Ticino-Dipartimento del territorio e la Città di Locarno.

L'ambiente è una nostra priorità.

Mattia Bertoldi

Follow us