News del Locarno Festival
 

Nuovo comitato di selezione

Nuovo comitato di selezione

Condividi:

È stato definito il comitato di selezione del 66° Festival del film Locarno sotto la guida del nuovo Direttore artistico Carlo Chatrian: Mark Peranson assume la posizione di Responsabile della programmazione, accompagnato da Lorenzo Esposito, Sergio Fant e Aurélie Godet. Nadia Dresti, già Delegata alla Direzione artistica e Responsabile dell'Industry Office, è stata nominata Head of International, occupandosi delle attività internazionali del Festival di Locarno.

Il critico cinematografico canadese basato a Berlino e Vienna Mark Peranson è editore e caporedattore della rivista Cinema Scope. Nel 2008 ha diretto Waiting for Sancho, un documentario sul making-of del film di Albert Serra El cant dels ocells. Dal 2009 è programmatore associato al Vancouver Film Festival e dal 2010 è membro del comitato di selezione del Festival di Locarno.

Il programmatore italiano Lorenzo Esposito ha collaborato ai Festival di Venezia (2001), Torino (2002-2006) e Roma (2007). Scrive per numerosi quotidiani e riviste e ha pubblicato diverse monografie e articoli sul cinema. Dal 2003 è autore di Fuori Orario su Rai Tre, curando trasmissioni dedicate a film e registi.

Sergio Fant, italiano basato in Germania, ha collaborato per numerosi eventi e istituzioni, con un'esperienza soprattutto nel cinema breve, sperimentale, d'artista e documentario. Nel 2010 e 2011 è stato consulente e selezionatore di corto- e mediometraggi alla sezione Orizzonti del Festival di Venezia. È stato nominato membro del comitato di selezione dei Pardi di domani e consulente per il cinema sperimentale e d'artista a Locarno nel 2012.

La parigina Aurélie Godet ha iniziato la propria carriera cinematografica a New York nel 2004, assistendo il regista messicano Alfonso Cuarón, ed è stata nominata Direttrice aggiunta a New York di Unifrance nel 2006. Dal 2010 è basata in Europa, dove lavora come consulente per diverse case di produzione e scrive per la rivista francese Cahiers du Cinéma.

 

Press Office

Follow us