News del Locarno Festival
 

Tra Santini e santità

Tra Santini e santità

Condividi:

Da sempre affezionato membro di quella PardoWay che anima le giornate del pubblico festivaliero tra una proiezione e l'altra, il Teatro Paravento ospita in questi giorni una serie di eventi organizzati da la rada e incentrati sul filmmaker Mauro Santini.
Con il titolo "Piccole santità (quasi tutto, quasi nulla)", il regista 49enne di Fano sarà al centro di un'esposizone personale per tutto l'arco del Festival, dalle 18 alle 22 (l'ingresso è libero). Ogni sera la programmazione della mostra muterà, sempre includendo però il progetto "diariodiunanno" - la raccolta delle 365 foto scattate da Santini con il proprio cellulare nel corso del 2013, in una commistione tra cinema e fotografia.

Le serate del Paravento saranno animate anche da tre altri eventi, previsti tra le 21 e le 22. Se domenica 10 agosto i musicisti Marco Bernacchia ed Emanuele Becheri improvviseranno sulle immagini di un film muto scelto a loro insaputa, giovedì 14 agosto sarà presentato al pubblico il Forum socio-culturale, attivo da poco nel Locarnese. Il giorno dopo, infine, l'artista ginevrina Ariane Arlotti mostrerà il progetto d'arte girato nel West Bank (Palestina) e intitolato Destination Checkpoints, un tema quanto mai d'attualità. Maggiori informazioni su www.larada.ch.

Mattia Bertoldi

Follow us