News del Locarno Festival
 

Locarno70 omaggia José Luis Alcaine

José Luis Alcaine

Condividi:

Giovedì 10 agosto in Piazza Grande, il Locarno Festival omaggerà il direttore della fotografia José Luis Alcaine con il Vision Award TicinoModa, premio dedicato a coloro che con il proprio talento hanno saputo disegnare nuove prospettive nel mondo del cinema.

José Luis Alcaine, con le sue tinte forti, una fotografia tesa a esaltare le forme e credibile anche quando estrema nei contrasti, ha collaborato con alcuni tra i più importanti e influenti autori del cinema spagnolo e internazionale. Tra questi Pedro Almodóvar, Victor Erice, Montxo Armendáriz, Basilio Martìn Patino e Fernando Fernan Gomez. Fondamentale la collaborazione con Vicente Aranda, con cui gira una dozzina di pellicole tra cui Amantes (1991) e con Fernando Trueba (El sueño del mono loco, 1989 e Belle Epoque, (1992), con Carlos Saura (¡Ay, Carmela!, 1990 e Sevillanas del 1992) e Bigas Luna (Jamón Jamón, 1992, Huevos de oro, 1993 e La teta y la luna, 1994). Oltre alle incursioni nel cinema americano, Alcaine è stato protagonista di alcune collaborazioni nel cinema italiano, curando la fotografia ad esempio per Alberto Lattuada (Così come sei, 1978), Fabio Carpi (Barbablù, Barbablù, 1987) e Giovanni Veronesi (Il mio West, 1998). Attualmente è impegnato sul set di Domino, il nuovo thriller di Brian De Palma con cui aveva già realizzato Passion (2012) e sul nuovo progetto di Asghar Farhadi, con Javier Bardem e Penélope Cruz.

José Luis Alcaine riceverà il Vision Award TicinoModa in Piazza Grande giovedì 10 agosto. Inoltre terrà una Master Class venerdì 11 agosto al PalaVideo alle ore 15.30 L’omaggio sarà corredato dalla proiezione del film La piel que habito (Pedro Almodóvar, 2011), Passion (Brian De Palma, 2012), Mujeres al borde de un ataque de nervios (Pedro Almodóvar,1988) e Belle Epoque, (1992).

Follow us