News del Locarno Festival
 

Più Pardo, meno inquinamento

Più Pardo, meno inquinamento

Condividi:

Il pensiero è a Locarno, il benessere a Guinzhou. Restando “l’impatto zero” un sogno irrealizzabile, anche quest’anno il Locarno Festival ha affiancato alle tante iniziative green in loco (incoraggiamento all’uso dei mezzi pubblici, uso di energia rinnovabile certificata, incremento della flotta ibrida, raccolta differenziata) il sostegno finanziario a un progetto in una zona del mondo in difficoltà, ottenendo il label “myclimate neutral event” della fondazione svizzera myclimate. L’equazione è semplice: tanta CO2 il Festival emette nel corso della manifestazione, tanta ne “abbatte” in un posto del mondo finanziando un’iniziativa ad hoc. Insieme a Impact Carbon e la China Association of Rural Energy Industry (CAREI), il Locarno Festival si è fatto così sostenitore di un progetto nelle province cinesi di Shanxi, Hubei e Guizhou che mira a minimizzare l'insostenibile consumo di legna o carbone e la depurazione dell’acqua rimpiazzando le stufe tradizionali a carbone con stufe a biomassa, riducendo con un solo intervento le emissioni di CO2 e la deforestazione.

Maggiori informazioni

Alessandro De Bon
Link utili

Follow us