News del Locarno Festival
 

Cercando gli U.S.A.

Johan Padan a la descoverta de le Americhe – Locarno Kids

Cercando gli U.S.A.

Condividi:

Dario Fo, le battute politicamente scorrette, uno dei suoi spettacoli più pieni e scritti, per una volta alla ricerca di un filo narrativo e non di intuizioni geniali. Quando pensi a Johan Padan ti si para davanti il Nobel, bianco in testa e rosso in viso, che ride e tiene i ritmi del racconto, della comicità, della politica dentro alla Storia (e un po’ viceversa), della favola che racconta al suo pubblico. E poi arriva alla mente il suo alter ego animato, seduto a tavola, sorriso aperto: Johan Padan a la descoverta de le Americhe ti rimane dentro per il tratto e la regia di Cingoli e lo spettacolo del re del gramelot, e quei primi ricordi ti insinuano nostalgia struggente. Ma subito si impone il sorriso, si dipana poi per quello che è, il film, la fiaba avventurosa di chi scappa dall’Inquisizione e si imbarca per sbaglio con Colombo, di chi cerca oltreoceano la libertà e l’orizzonte che dogmi ottusi gli proibivano in patria. Senza saperlo, perché le fughe a volte sono anche in avanti. In Locarno Kids torna un film sottovalutato, in cui Fiorello dà vivacità a un antieroe furbastro ed egoista, leggero dentro e anche fuori, a giudicare dai salti e i volteggi che ci regala, un’opera vitale, colorata, elegante, entusiasmante anche e soprattutto per l’anima bambina che vi risiede. È un racconto sulla tolleranza, su un popolo, quello italiano (Johan è bergamasco), incline all’adattarsi quanto al prendere scorciatoie, è l’identikit di chi trova l’America anche se non la sta cercando.

Boris Sollazzo
Link utili

Follow us