News del Locarno Festival
 

Locarno è in Corea

SONG Kang-ho e BONG Joon-ho a Locarno72

SONG Kang-ho and BONG Joon-ho

Condividi:

Da sempre terra d'incontri, il 13 agosto il Locarno Film Festival sarà palcoscenico per chi in realtà si è incontrato parecchi anni fa, per poi non lasciarsi più. Loro, i premiati: BONG Joon-ho, fresco di Palma d'oro a Cannes 2019, e SONG Kang-ho, prossimo Excellence Award a Locarno72.

Regista e attore coreano, per quattro volte protagonisti dello stesso set, incontreranno il pubblico insieme a chi, il pubblico di Locarno, lo conosce davvero bene: Olivier Pére. Sarà proprio il Direttore generale di ARTE France Cinema ed ex Direttore artistico del Locarno Film Festival a moderare la chiacchierata del 13 agosto (ore 13.30 allo Spazio Cinema) tra la coppia che ha sbaragliato Cannes 2019 con Parasite.

Il sodalizio con BONG Joon-ho è stato fondamentale per la carriera di SONG, portandolo a riformulare il ruolo del protagonista, in delicato equilibrio tra la figura accentratrice di capo-famiglia e l’eroe incapace di decifrare il proprio destino tipico del cinema moderno. Ne è un esempio lo sfortunato detective di provincia di Salinui chueok (Memories of Murder, 2003), primo folgorante incontro tra i due, ma soprattutto il padre di Gwoemul (The Host, 2006), ristoratore che inaspettatamente si trova ad affrontare un mostro, in uno dei più grandi successi commerciali della storia del cinema coreano. 

L’intesa tra BONG Joon-ho e SONG Kang-ho continua nel 2013 Snowpiercer, film tratto dalla serie a fumetti fantascientifica francese Le Transperceneige, dove l’attore si confronta con successo a un cast internazionale (Chris Evans, Tilda Swinton e Ed Harris). Questa collaborazione tra i due è coronata dal film Gisaengchung (Parasite, 2019), vincitore del 72esimo Festival di Cannes, in cui SONG riveste ancora una volta il ruolo di un padre, tanto affettuoso quanto perdente in una società dominata dal denaro, in grado di trasformarsi nel fantasma della dignità degli oppressi. Il film esce proprio in questi giorni nelle sale cinematografiche europee: un’occasione per scoprirlo e ritrovarsi a Locarno con il regista e l’attore per discorrere insieme della loro collaborazione. 

L’omaggio a SONG Kang-ho sarà inoltre accompagnato dalla proiezione di alcuni film rappresentativi della sua carriera: Banchikwang (The Foul King, 2000) di KIM Jee-woon, Boksuneun naui geot (Sympathy for Mr. Vengeance, 2002), primo capitolo della trilogia della vendetta di PARK Chan-wook e proprio di Salinui chueok (Memories of Murder, 2003) di BONG Joon-ho, pellicola quest’ultima che verrà proiettata in Piazza Grande come Crazy Midnight il 12 agosto quando SONG riceverà l’Excellence Award.

 

 

Link utili

Follow us