News del Locarno Festival
 

Pareri che contano

Ecco le giurie di Locarno72

Pareri che contano

Condividi:

Pareri che contano. Eccoli i giurati di Locarno72, Catherine Breillat e le altre sedici firme del mondo del cinema che dal 7 al 17 agosto dovranno setacciare i concorsi, assorbire ogni film e assegnare il Pardo d'oro e i suoi fratelli. C'è chi il cinema lo ha fatto o lo fa, chi lo produce, chi lo critica, chi lo teorizza o lo ricorda, chi lo distribuisce chi lo programma al Sundance. Tutte le facce dell'industria per riuscire a indagare e valutare tutti i film in concorso da ogni angolatura e prospettiva possibile.

Presidente di Giuria del Concorso internazionale di Locarno72 sarà Catherine Breillat, scrittrice e regista francese che ha iniziato a respirare la scrittura - che poi diventerà cinema - ad appena 17 anni, con il suo primo romanzo L'Homme facile (1968). Al suo fianco ci saranno Ilse Hughan (produttrice), Emiliano Morreale (critico) e Nahuel Pérez Biscayart (attore). La Giuria del Concorso Cineasti del presente comprenderà invece Jake Perlin, produttore americano di For the Plasma (2014) e Jason and Shirley (2015). A Bi Gang, regista cinese conquistò Locarno nel 2015 con il suo primo film Kaili Blues vincendo il Best First Feature Film Award, membro della giuria dei Pardi di domani. Aline Schmid, produttrice svizzera, sarà parte della giuria di Moving Ahead e Margherita Chiti, distributrice italiana, di quella Firts Feature.

A seguire le giurie di Premio ecumenico, Premio FIPRESCI, Europa Cinema Label, Premio della Giuria dei giovani, Premio SRG/SSR / Semaine de la critique e Premio Zonta Club Locarno 2019.

Tutte le giurie a questo link

Follow us