Annunciati i vincitori dell’Open Doors Hub e Lab 2017

Annunciati i vincitori dell’Open Doors Hub e Lab 2017

Condividi:

© Locarno Festival

Sono stati annunciati oggi, 8 agosto, i premi della piattaforma di coproduzione Open Doors Hub e del workshop di formazione per produttori Open Doors Lab.

L’edizione 2017 segna il secondo anno del ciclo triennale che Open Doors dedica all’esplorazione di otto paesi dell’Asia del Sud: Afghanistan, Bangladesh, Bhutan, Nepal, Maldive, Myanmar, Pakistan e Sri Lanka.

I premi, monetari e non, sono stati assegnati rispettivamente ai progetti e ai partecipanti alla piattaforma internazionale Open Doors Hub e al laboratorio di formazione Open Doors Lab allo scopo di sostenerne lo sviluppo dopo Locarno. 

Open Doors Hub

La piattaforma di coproduzione Open Doors Hub (2-8 agosto) mira a mettere in contatto i team formati da registi/produttori di questi otto paesi e i loro progetti con potenziali partner per promuovere collaborazioni e finanziamenti internazionali. 

La Giuria di Open Doors ha attribuito i seguenti premi ad alcuni progetti dell’Open Doors Hub, a sostegno del loro sviluppo o della loro produzione:

Open Doors Grant (50’000 franchi svizzeri)

Premio finanziato da Open Doors in collaborazione con la Città di Bellinzona e il fondo svizzero di sostegno alla produzione Visions Sud Est, con il patrocinio della Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC):

35’000 CHF
BADESZENEN
, di Dawood Hilmandi (Afghanistan) 

15’000 CHF
ONE SUMMER DAY
, di We Ra Aung (Myanmar)

Borsa CNC (8’000 euro)
ONE SUMMER DAY
, di We Ra Aung (Myanmar)

Prix ARTE International Open Doors (6’000 euro)
MADE IN BANGLADESH
, di Rubaiyat Hossain (Bangladesh / France)

Open Doors Lab

In concomitanza, si conclude oggi il programma dell’Open Doors Lab: cinque giorni di attività dedicate a 8 produttori emergenti provenienti da Afghanistan, Pakistan e Sri Lanka.  

Sono stati attribuiti una menzione speciale e due premi a tre partecipanti al Lab, rispettivamente dai rappresentanti di Initiative Film e del TorinoFilmLab. 

Il primo offre al vincitore un sostegno allo sviluppo a distanza. Il secondo una partecipazione al TFL Meeting Event a Torino che consentirà di proseguire le trattative commerciali con decision-maker europei. 

Open Doors to development – Initiative Film Grant
Rasitha Jinasena con il suo progetto MAHAMAYA (Sri Lanka)

Menzione speciale a Jawed Taiman con il suo progetto THE LAST NIGHT (Afghanistan)

Open Doors – TFL Award
Jami Mahmood
(Pakistan)

«Residency Internationale Kurzfilmtage Winterthur @ Villa Sträuli»

Il Festival internazionale del cortometraggio di Winterthur, in collaborazione con Villa Sträuli e il Locarno Festival,  offrono un soggiorno di due mesi, a un partecipante delle sezioni Open Doors, Pardi di domani e della Filmmakers Academy proveniente da Africa, Asia, Europa dell’Est o America latina.

PRADEEPAN RAVEENDRAN, Open Doors Screenings, Sri Lanka

Menzione speciale a RATI TSITELADZE, Filmmakers Accademy, Georgia

Il programma degli Open Doors Screenings presenta una selezione di 22 film provenienti da Afghanistan, Pakistan e Sri Lanka e prosegue fino alla fine del Festival.

Sin dall’origine dell’iniziativa, Open Doors può contare sul fedele partenariato con la Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) del Dipartimento federale degli affari esteri svizzero (DFAE).

ww.pardo.ch

Press Release
Link utili

Follow us