Selezionati i 12 progetti finalisti per Open Doors 2013

Selezionati i 12 progetti finalisti per Open Doors 2013

Condividi:

Il laboratorio di co-produzione del Festival del film Locarno Open Doors è dedicato quest’anno al Caucaso del Sud con un focus su Armenia, Azerbaigian e Georgia. Sono 12 i progetti che verranno portati a Locarno dai loro registi e produttori con lo scopo di presentarli a potenziali partner, al fine di favorirne il supporto necessario per il finanziamento e la realizzazione.

Con il sostegno della Direzione dello sviluppo e della cooperazione (DSC) del Dipartimento federale degli affari esteri, Open Doors vuole sostenere e mettere in luce i registi di una regione del Sud e dell’Est del mondo il cui cinema indipendente è fragile. L’undicesima edizione è dedicata al Caucaso del Sud, regione di confine fra Asia ed Europa. I progetti selezionati sono:

Abysm di Oksana Mirzoyan (Armenia)
House of Others di Rusudan Glurjidze (Georgia/Francia)
Khibula di George Ovashvili (Georgia/Francia/Germania)
Long Gardens di Nika Shek e Sarik Hovsepyan (Armenia/Azerbaigian)
Madona di Nino Gogua (Georgia)
Naked in Baku di Arzu Gulijeva (Azerbaigian/Estonia)
Pipeline di Asif Rustamov (Azerbaigian/Germania)
See you in Chechnya di Alexander Kvatashidze (Georgia/Francia/Estonia/Olanda)
Sleeping Lessons di Rusudan Pirveli (Georgia)
Territoria di Nora Martirosyan (Armenia/Svizzera/Francia)
The Second Journey di Lévon Minasian (Armenia)
The Valley di Arsen Azatyan e Nariné Mkrtchyan (Armenia)

Open Doors avrà luogo dal 10 al 13 agosto e amplierà la propria proposta formativa, presentando per la prima volta anche degli atelier per i partecipanti al laboratorio di co-produzione, legati alle problematiche attuali di produzione e distribuzione del cinema indipendente. A conclusione di questi quattro giorni tre premi saranno assegnati ai migliori progetti. Il primo, del valore di 50’000 franchi svizzeri, è finanziato dall’iniziativa Open Doors in collaborazione con la Città di Bellinzona e il fondo svizzero di sostegno alla produzione Visions Sud Est. Un secondo premio di 7'000 euro è offerto dal CNC (Centre national du cinéma et de l’image animée), mentre ARTE conferirà un premio del valore di 6'000 euro.

L’iniziativa è organizzata in stretta collaborazione con l’Industry Office del Festival di Locarno e conta sul supporto dei partner ACE (Ateliers du Cinéma Européen), EAVE (European Audiovisual Entrepreneurs) e Producers Network Marché du Film (Festival de Cannes). Per quest’edizione Open Doors si avvale del contributo di Joël Chapron, esperto di cinema dell’Europa dell’Est e Responsabile di Europa centrale e dell’Est a Unifrance Films.

Oltre a queste iniziative per i professionisti, la sezione si compone anche di una parte dedicata al pubblico del Festival: gli Open Doors Screenings presentano una selezione di film rappresentativi della cinematografia nazionale dei paesi coinvolti, il cui programma verrà reso noto a metà luglio.

Dopo il successo del ciclo di film e conferenze alla Biblioteca cantonale di Bellinzona lo scorso autunno, è stato infine rinnovato anche per il 2013 Open Doors: Porte aperte sul cinema dal mondo, organizzato con il sostegno della Città di Bellinzona, che avrà luogo il 10 ottobre, il 7 novembre e il 5 dicembre 2013.

L’undicesima edizione di Open Doors avrà luogo dal 10 al 13 agosto nell’ambito del 66° Festival del film Locarno, 7-17 agosto 2013.

È possibile consultare i dossier dei progetti sul sito www.pardo.ch.

Visualizza tutti i comunicati stampa

 

Ufficio stampa
66° Festival del film Locarno
7-17 | 8 | 2013
Via Ciseri 23 | CH-6601 Locarno
tel +41 91 756 21 21 | fax +41 91 756 21 49
press@pardo.ch | www.pardo.ch

Press Office
Link utili

Follow us