Jean-Marie Straub

Condividi:

Previous Next

Jean-Marie Straub

Jean-Marie Straub, nato a Metz nel 1933, ha creato nel 1962, insieme a Danièle Huillet (fino al 2006), un’opera dal riverbero planetario che stranisce la musicalità di tre lingue, il tedesco (Böll, Hölderlin, Kafka, Brecht, Bach e Schönberg), l’italiano (Dante, Pavese, Fortini, Vittorini), il francese (Corneille, Mallarmé, Montaigne, Barrès, Bernanos, Malraux) e che ne trasfigura i paesi (Cézanne). Un artigianato estetico, politico ed esistenziale, insubordinato e resistente, speranzosamente rivolto a cittadini il cui pensiero, le cui orecchie e «i cui occhi si rifiutino sempre e comunque di chiudersi». Un progetto che oggi Jean-Marie Straub prosegue con Barbara Ulrich in Svizzera.

2014 Kommunisten
1992 Antigone
1982 Trop tôt/trop tard
1967 Chronik der Anna Magdalena Bach
1965 Non réconciliés

News correlate

Link utili

Follow us