News from the Locarno Festival
 

Jonathan Dayton, Valerie Faris, Zoe Kazan, Paul Dano

Jonathan Dayton, Valerie Faris, Zoe Kazan, Paul Dano

Share:


Jonathan Dayton (regista)

«Quel che ci piace di Ruby Sparks è che non cerca di spiegare la magia: la magia c’è sempre, è un fatto della vita.»

«Gli Stati Uniti lottano continuamente per esercitare il loro controllo e potere. Ci piace come il film affronta queste tematiche: spinge il pubblico a confrontarsi con esse restando al contempo un’opera divertente.»

«È stato fantastico potersi occupare ancora della famiglia, filmare un gruppo di persone. Banderas è stato grande: sullo schermo si immedesima completamente nel suo personaggio.»

 

Valerie Faris (regista)

«È divertente parlare di controllo in relazione alla professione del regista: siamo come Calvin di fronte al personaggio di Zoe, non abbiamo veramente il controllo.»

«Abbiamo scelto come interpreti Zoe Kazan e Paul Dano per affetto: li conosciamo già da tempo. Il resto del cast l’abbiamo selezionato cercando di far sembrare la storia il più reale possibile. Volevamo dei grandi attori che potessero interpretare i loro ruoli al meglio, e quando Annette Bening e Antonio Banderas hanno letto il copione e deciso di partecipare senza indugio al film è stato un grande onore.»

 

Zoe Kazan (attrice e sceneggiatrice)

«Non eravamo interessati a girare una science-fiction; volevamo trattare il tema dei rapporti umani: ci si innamora prima dell’idea di qualcuno, e soltanto dopo se ne scopre la vera personalità e si impara a conoscersi ed accettarsi.»

«Con questo film si apre la porta dell’immaginazione in una stanza reale: cerchiamo di usare la magia per parlare della quotidianità.»

«Il lavoro di mio nonno è stato un fondamento per la storia della recitazione; io naturalmente ne sono stata influenzata, ma in realtà non l’ho praticamente conosciuto; so solo di avere un grande nonno, ma a livello personale è tutto qui.»

 

Paul Dano (attore)

«Ruby Sparks è il film più importante della mia carriera, ma d’altra parte ogni ruolo che interpreto mi sembra il più importante; certo questo è il più speciale. Erano tutti molto intenti e concentrati, e questo per me ha significato molto.»

«Poter guardare alla coppia formata da Valerie Faris e Jonathan Dayton durante l’elaborazione del film è stato di grande aiuto per me e Zoe.»

«Zoe ed io abbiamo passato talmente tanto tempo sulla sceneggiatura che per un personaggio chiamato Mort non avremmo mai immaginato Banderas come interprete. In realtà è andata benissimo. Quando fai un film ogni cosa può aprire la strada a nuovi e diversi sviluppi.»

«È un film sulla condizione umana, come un mito greco: vale per tutti.»

Sara Groisman

Follow us