News from the Locarno Festival
 

Der Staat gegen Fritz Bauer – Segreti di stato

Lilith Stangenberg protagonista di “Der Staat gegen Fritz Bauer”

Share:

Germania, fine degli anni Cinquanta. Il paese è diviso tra chi vuole semplicemente cercare il benessere e dimenticare gli orrori del passato, e chi invece vuole continuare la rielaborazione dei fatti accaduti e chiedere giustizia per i crimini perpetrati durante la Seconda Guerra Mondiale. Tra gli ultimi, c'è il procuratore Fritz Bauer (interpretato da un eccellente Burghart Klaussner), ossessionato dall'idea di ritrovare i tanti ufficiali nazisti scappati dalla Germania dopo la guerra, per riportarli in patria e processarli. La figura su cui si concentrano gli sforzi di Bauer è Adolf Eichmann, l'ufficiale delle SS che organizzò le deportazioni degli ebrei verso i campi di concentramento.

Ma anche tra i diretti colleghi di Bauer c'è chi prova ad ostacolare i suoi sforzi, perchè all'interno delle istituzioni statali tedesche si annidano ancora molti collaborazionisti del regime nazista, che potrebbero saltare qualora si svolgesse un processo aperto ad Eichmann. Il punto debole di Bauer è la sua omosessualità, per la quale in passato venne arrestato. Tra i suoi sostenitori, invece, c'è il giovane procuratore Karl Angermann (Ronald Zehrfeld), con cui Bauer organizza un piano per catturare Eichmann con la collaborazione del Mossad, i servizi segreti israeliani.

Der Staat gegen Fritz Bauer di Lars Kraume, regista tedesco nato in Italia e formatosi professionalmente a Francoforte, con un passato tra la TV di qualità e il cinema, riesce a fotografare bene il periodo storico attraverso la messa in scena dei drammi personali dei suoi protagonisti, avvalendosi di un ottimo cast, che oltrei ai due protagonsiti comprende anche Lilith Stangenberg nella parte di Victoria, una conturbante dark lady, entreneuse da tabarin che nasconde un «segreto».

 

Massimo Benvegnù

Follow us