News from the Locarno Festival
 

First Look sul Cinema Baltico

Estonia, Latvia and Lithuania. Focus on Baltic Cinema

Share:

La sezione work in progress di Locarno celebrerà il 100° anniversario del Cinema Baltico con una rassegna di film estoni, lettoni e lituani non ancora completati, per il pubblico dei professionisti presenti agli Industry Days.

Il riconoscimento dell'industria del Cinema Baltico ha registrato una crescita costante nel circuito festivaliero annuale, con Tangerines di Zaza Urushadze – nominato agli Oscar nel 2015, Es esmu seit (Mellow Mud) di Renars Vimba e I’m not from here dei registi Maite Alberdi e Giedrė Žickytė. Diversi registi Baltici erano presenti alla scorsa edizione del Locarno Festival: Laila Pakalnina, Maris Saadi, Ilmar Raag, Heilika Pikkov, tra gli altri.

“Gli Industry Days di Locarno sono il luogo ideale per dare la giusta visibilità a un’attività specifica. First Look è un’eccellente opportunità per i paesi individuati per evidenziare le proprie cinematografie. Grazie al programma su misura declinato dal Project Manager Markus Duffner, siamo certi che i produttori selezionati dall’Estonia, dalla Lituania e dalla Lettonia trarranno benefici dall’esperienza locarnese. Nessuno può avere la certezza, particolarmente in questi tempi, di vendere un film, ma noi siamo in grado di confermare che i film saranno visti dagli acquirenti, dai selezionatori di festival e da altri professionisti presenti in città, oltre che da una giuria di alto profilo”, ha detto Nadia Dresti, Vice Direttrice Artistica e Head of International di Locarno.

Grazie al prezioso sostegno dell’Estonian Film Institute, del Latvia Film Centre e del Lithuanian Film Centre, First Look 2017 selezionarà tra i 5 e i 7 film in fase di post-produzione, ancora privi di agenti di vendita, da proiettare per un pubblico di acquirenti, selezionatori di festival, rappresentanti di fondi di sostegno alla post-produzione e agenti di vendita presenti agli Industry Days di Locarno. Lo scopo è di dare il via alla carriera internazionale dei film e di aiutarli al completamento, intensificando il dialogo tra i professionisti e i produttori che presenteranno brevemente ogni work in progress prima di ogni proiezione.

“È un grande onore per l’Estonia presentare i propri film nella sezione First Look. I recenti sviluppi nella nostra industria cinematografica, p.e. il rimborso delle spese, e lo speciale programma per il centenario, sono la prova che abbiamo molto da offrire al panorama cinematografico internazionale e Locarno è un luogo perfetto per farlo”, Estonian Film Institute, Edith Sepp.

“Il Latvian National Film Centre è particolarmente lieto di prendere parte alla sezione First Look, che rappresenta una grande opportunità per mettere in luce il balzo produttivo dell’industria cinematografica in Lettonia - 16 nuovi lungometraggi – per il programma del centenario lettone”, National Film Centre of Latvia, Dita Rietuma.

“L’industria cinematografica sta affrontando grandi sfide nei paesi piccoli e la collaborazione tra il Locarno Festival e i Paesi Baltici è una forte risposta creativa a tali sfide. Attendo con impazienza di poter mettere in luce i film lituani selezionati“, Direttore del Lithuanian Film Centre, Rolandas Kvietkauskas.

La giuria composta quest’anno da Charles Tesson Direttore artistico della Semaine de la Critique del Festival Cannes, da Silvain Auzou Vice Direttore delle Giornate degli Autori – Venice Days, e da Janet Pierson responsabile del SXSW Film Festival di Austin, assegnerà il First Look Award sostenuto da CineLab Romania con un premio del valore di 65'000 euro in servizi di post-produzione, il Film Français Award del valore di 5'500 euro in pubblicità e il Boogieman Media Award del valore di 5'000 Euro per la produzione di un Key Art volto alla promozione del film.

Prima dei Paesi Baltici, First Look si è occupato della Polonia, di Israele, Brasile, Cile, Messico e Colombia, lanciando titoli di successo quali Sufat Chol (Sand Storm) di Elite Zexer, Que Horas Ela Volta? (The Second Mother) di Anna Muylaert, Matar a un hombre (To Kill a Man) di Alejandro Fernandez Almendras, La Playa DC di Juan Andrés Arango.

Useful links

Follow us