News from the Locarno Festival
 

Critics' Verdict: What's your Locarno67 Favorite of All?

Critics' Verdict: What's your Locarno67 Favorite of All?

Share:

 

Rbb Kulturradio, Germany
Peter Claus
Il Gattopardo

My verdict: Il Gattopardo. Just a masterpiece. You can't beat it! Magic at the Piazza Grande.

Cahiers du Cinéma, France
Nicholas Elliott
Cavalo Dinheiro

My favorite film among those I've seen is Cavalo Dinheiro because it is the only one I must see again to understand why it is my favorite.

Indiewire, USA
Eric Kohn
La sapienza

My favorite film is La sapienza, a moving meditation on the relationship between art and life that somehow manages to be cerebral and poignant at the same time.

Ibero 90.9 FM, Mexico  
Fernando Moreno 
The Iron Ministry

The train as an analogy and portrait of an immense country full of hues and contradictions. An impressive road movie filmed in a documentary tone. 

Il Foglio, Italy 
Mariarosa Mancuso
Dancing Arabs
Love Island

A pari merito, Dancing Arabs e Love Island: sono film diversissimi, ma pieni di energia che buca lo schermo.

La Repubblica, Italy 
Roberto Nepoti
Nuits blanches sur la jetée

Una straordinaria rilettura del romanzo di Dostoevskij già portato sullo schermo da Visconti e Bresson, che si distingue dalle versioni precedenti (pur eccellenti) per l'assoluta modernità della scrittura filmica, per un’emozionante scena di danza, per l'originalità delle soluzioni drammaturgiche che fanno dei dispositivi elettronici (telefonino, iPad) altrettanti dispositivi di narrazione.

Komsomolskaya Pravda, Russia
Stas Tyrkin 
Dos Disparos

This mild absurdist comedy evokes many classic filmmakers, from Buñuel to Rohmer, and yet fully belongs to the cinema's modern age and the hipster generation who will gladly embrace its highly original and unforced humour, its elegant structure as well as the observations of life as a sequence of chance encounters, pleasant and unpleasent surprises and  losts and founds that form its everyday flow…

La Regione, Switzerland
Ugo Brusaporco
Mula sa kung ano ang noon

Il mio film preferito è Mula sa kung ano ang noon di Lav Diaz, perché mi ha regalato il sapore del cinema, quello puro che il cinema commerciale e quello per la tv hanno dimenticato. Lav Diaz è un grande narratore per immagini, il suo è un linguaggio intenso e pulito, ogni immagine s’imprime nella memoria regalando la gioia di averla vissuta.

Giornale del Popolo, Switzerland
Francesca Monti
La sapienza

La perseveranza con cui Eugène Green continua a credere nel potere rivelatorio del cinema commuove e supera i presagi di morte che coinvolgono l’immagine in movimento. Perché è nella luce – dello schermo, della vita – che i destini umani possono incontrarsi.

Corriere del Ticino, Switzerland
Antonio Mariotti
Mula sa kung ano ang noon 

Non è un film. È un’esperienza visiva ed emotiva che ti resta dentro. Un viaggio nello spazio e nel tempo che ti porta a conoscere Sito, Itang, Joselina, Guido e tanti altri. I problemi, i drammi, le gioie e le paure di esseri umani i cui destini saranno segnati da una violenza che non capiscono. Una storia vera. Vero cinema.

Expresso, Portugal 
Francisco Ferreira
Cavalo Dinheiro

No comments.

Corriere della Sera, Italy
Maurizio Porro
Cavalo Dinheiro

Ha la straordinaria abilità di far nascere dall'immagine fissa una turbolenza emotiva ed intellettuale che va oltre qualunque formalità.

Artspecialday.com, Italy 
Daniele Giacari
Cavalo Dinheiro

 Ho apprezzato molto il film di Pedro Costa perché è capace di scavare in profondità nei personaggi, fondendo allucinazione e ricordo e utilizzando un'estetica del nero in grado di fare luce sui demoni passati del protagonista.

SWR, Germany 
Herbert Spaich 
L’Abri

Lo trovo formalmente bellissimo, offre uno sguardo inusuale su questi senzatetto, che mostra con grande sensibilità, così come gli assistenti sociali. Melgar è un grandissimo documentarista che trova sempre immagini affascinanti e che realizza opere che anche dal punto di vista cinematografico sono eccellenti.

Filmbulletin, Switzerland 
Tereza Fischer 
Mula sa kung ano ang noon

Sono rimasta affascinata da questa esperienza visiva di cinque ore, in cui lentamente si sviluppa un’atmosfera in cui si percepisce qualcosa che non si riesce bene a identificare.

Hollywood Reporter, USA
Boyd Van Hoeij 
Durak

Durak, because of its intensity and sobering world view.

MyMovies.it, Italy 
Emanuele Sacchi
Mula sa kung ano ang noon

Scelgo Mula sa kung ano ang noon. Il cinema di Lav Diaz è semplicemente inarrestabile, incontenibile, non sa e non vuole fermarsi. Ogni fotogramma di questo film è imprescindibile.

Le Temps, Switzerland
Antoine Duplan
Durak

Per il suo humour nero e la sua dimensione morale.

Hollywood Party, USA
Stefano Della Casa
Cavalo Dinheiro

Un film molto rigoroso, ben fatto, vincente.

Berliner Morgenpost, Germany
Thomas Abeltshauser
Listen Up Philip

An anti-hero has rarely been so unpleasant and funny at the same time. A cynical for history of cinema.

SRF Radio, Switzerland
Michael Sennhauser
Cure - The Life of Another

The simple story about two girls becoming temporarily one is reflected by shooting and editing. The overlapping of images, sound and music is innovative and coherent. What moves about the content is perfectly shown about the stylish side.

Télérama, France
Aurélien Ferenczi
Fidelio, l’odyssée d’Alice

A first feature of great power on the life of a young woman working as a mechanic for the merchant navy, driven by an exceptional actress, Ariane Labed.

The Saint, Scotland
Natalie Ulman
Sils Maria

Sils Maria was my favorite film, it was wonderful how it was set in Switzerland and the shots were incredible. The acting from Juliette Binoche and music was also great.

Cumhuriyet, Turkey
Mehmet Basutçu
Durak

Striking example of 'new political cinema', which puts people at the center of the story, Durak is a necessary film in a world where democracies drift towards authoritarian regimes under the influence of corrupt leaders. 

L’Hebdo, Switzerland
Stéphane Gobbo
Mula sa kung ano ang noon

The films of Lav Diaz are, for their exceptional length, real sensory and intellectual experiences, and allow to dive deep into the history and psyche of the Philippines.

 

 
 
Useful links

Follow us