News from the Locarno Festival
 

Ritorno al futuro

Locarno Academy

Ritorno al futuro

Share:

Un festival di cinema è il luogo per eccellenza dove l’amore per la Settima Arte viene promosso in tutte le sue accezioni, dove il sapere e la competenza dei professionisti del settore si incontrano con l’entusiasmo di chi rappresenta il futuro del settore stesso. Questo è lo spirito della Locarno Academy, giunta alla sua nona edizione.

Amare il cinema non significa però soltanto voler esprimere la propria natura artistica attraverso suono e immagine, ma anche provare a spiegare la forza propositiva del mezzo allo spettatore comune, aiutandolo a penetrarne più in profondità la ricchezza linguistica. Ecco che allora insieme agli eventi preparati per aspiranti registi

e professionisti dei vari settori, la Locarno Academy accoglie anche la nuova leva di critici cinematografici, per un totale di quaranta giovani provenienti da ogni parte del mondo.

Alla Filmmakers Academy 2018 partecipano cineasti che hanno al loro attivo uno o più cortometraggi e al massimo un lungometraggio d’esordio. Dal 2014 si sono poi aggiunti altri sei invitati selezionati per la Résidence Cinéfondation del Festival di Cannes. Negli ultimi anni a presiedere alcuni dei workshop organizzati dall’Academy sono venuti autori del calibro di Werner Herzog, Abel Ferrara, Agnès Varda e Aleksandr Sokurov.

La Industry Academy vuole invece promuovere chi vuole entrare nel settore cinematografico attraverso l’acquisizione di competenze specifiche da trasformare poi in sapienza nel promuovere il cinema. In un universo mediatico dove l’esposizione del prodotto diventa sempre più importante vendita, marketing, distribuzione, esibizione e programmazione internazionale sono ad esempio fattori imprescindibili della filiera-cinema. Ecco quindi che i nove selezionati per la Industry Academy hanno la possibilità di sviluppare le proprie esperienze specifiche attraverso work-case, incontri, dibattiti e un confronto produttivo con i professionisti dei vari settori.

Come già scritto anche una corretta analisi del film può essere di vitale importanza per la sua corretta valorizzazione: la Critics Academy permette a dieci giovani critici cinematografici di pubblicare il loro lavoro sul Festival e i suoi film in alcune delle maggiori testate internazionali, tra cui Variety e Indiewire. Oltre che ovviamente sul LocarnoDaily e il sito stesso del Festival. Le altre due sezioni della Locarno Academy riguardano il documentario e i più giovani. La Documentary Summer School (6-10 agosto) abbraccerà l’entusiasmo di studenti universitari provenienti da scuole di audiovisivo sparse in tutto il mondo, i quali incontrandosi a Locarno avranno la possibilità di confrontare le loro esperienze con strutture commerciali e produttive applicate al mondo del documentario. Cinema&Gioventù (31 luglio-11 agosto) accoglie invece trentatré ragazzi più giovani a cui verrà data la possibilità di seguire l’intero Festival partecipandovi da protagonisti, attraverso eventi e iniziative creati appositamente per loro.

Adriano Ercolani

Follow us