News from the Locarno Festival
 

Open Doors 2018

Selezionati gli otto progetti e i nove produttori per Open Doors Hub&Lab 2018

Open Doors 2018

Share:

Open Doors, la sezione volta a promuovere e valorizzare il cinema indipendente nel sud e nell’est del mondo, conclude quest’anno il suo percorso di ricerca attraverso le cinematografie dell’Asia del Sud. Nove i produttori e otto i progetti selezionati per l’edizione 2018, tra i quali troviamo nomi conosciuti a livello internazionale come il regista afgano Siddiq Barmak, vincitore di un Golden Globe, e il nepalese Min Bahadur Bham, selezionato a Venezia nel 2015 con The Black Hen.

Open Doors, ora sotto il cappello della nuova Locarno Pro, consiste in tre attività parallele che si svolgono durante Locarno Pro: Open Doors Hub, Open Doors Lab e Open Doors Screenings.

Open Doors Hub
Gli otto progetti selezionati per Open Doors Hub 2018, piattaforma di co-produzione, mettono in risalto la diversità cinematografica dell’Asia meridionale. Anche quest’anno troviamo nomi conosciuti a livello internazionale: il regista afgano Siddiq Barmak, vincitore di un Golden Globe con Osama per il miglior film in lingua straniera nel 2004, Sanjeewa Pushpakumara già in concorso a Rotterdam con i suoi film incluso il recente Burning Birds (2017), il nepalese Min Bahadur Bham, selezionato alla Critics’ Week di Venezia nel 2015 con The Black Hen, la pakistana Iram Parveen Bilal, conosciuta internazionalmente per il suo Josh (2014) e infine il regista del Myanmar The Maw Naing, il cui film di debutto The Monk (2014) ha circolato in diversi festival, tra cui Karlovy Vary. Presenti anche dei giovani emergenti, come il pakistano Saim Sadiq, che presenterà il suo progetto Rose, prodotto dalla già conosciuta regista e produttrice Sabiha Sumar (Pardo d’oro nel 2003 con Silent Waters).

Open Doors Lab
Sono invece nove i partecipanti scelti quest’anno per la piattaforma di formazione Open Doors Lab. Tra i produttori e registi-produttori attivi sulla scena dell’Asia del Sud, spicca la srilankese Sumudu Malalagama, il cui lavoro contribuisce in modo significativo allo sviluppo di giovani registi locali e a far conoscere nuove voci cinematografiche.

Open Doors Screenings
Gli Open Doors Screenings presenteranno a tutto il pubblico del Festival una selezione di cortometraggi e lungometraggi rappresentativi della cinematografia dell’Asia meridionale. Il programma completo sarà annunciato a luglio.

 

La Brochure e il comunicato stampa sono disponibii al seguente link: BrochureComunicato stampa

Nützliche Links

Follow us