News  ·  20 | 07 | 2021

She Will e 100 Minutes: due prime mondiali per chiudere il programma di Locarno74

Con il debutto di Charlotte Colbert interpretato da Malcom McDowell, Alice Krige e Rupert Everett, e il ritorno del Pardo d’oro 1969 Gleb Panfilov, il Locarno Film Festival può cominciare

She Will, by Charlotte Colbert (2021) - © Property of Popcorn Group

Due prime mondiali, Malcolm McDowell e Rupert Everett sullo schermo, un Orso e un Pardo d’oro sul palcoscenico. Questo, e non solo, è ciò che porteranno in città i due film che chiudono ufficialmente la selezione di Locarno74: She Will, della debuttante Charlotte Colbert, e 100 Minutes, del pluripremiato Gleb Panfilov. Sono loro gli ultimi due  dei 209 film che compongono il programma della 74° edizione del Locarno Film Festival. 

Giovedì 5 agosto alle 17.00 a La Sala, per la Gala Premiere del Fuori Concorso, il pubblico di Locarno potrà scoprire un debutto decisamente potente, firmato dalla regista franco-britannica Charlotte Colbert. La quale, per la sua opera prima presentata a Locarno in prima mondiale e prodotta da Edward R. Pressman (The Crow, American Psycho), ha raccolto davanti alla sua macchina da presa Malcom McDowell, l’indimenticabile Alex di Arancia Meccanica (A Clockwork Orange), Rupert Everett (The Happy Prince, My Best Friend’s Wedding), Alice Krige (Star Trek: First Contact, The OA, Carnival Row) e Kota Eberhardt (X-Men: Dark Phoenix). Il tutto montato da Yorgos Mavropsaridis (The Favourite, The Lobster, The Killing of a Sacred Deer), con una colonna sonora originale di Clint Mansell (Black Swan, Requiem for a Dream, Moon) a descrivere in musica la storia di Veronica Ghent (Alice Krige) la quale, dopo una doppia mastectomia, si reca nella Scozia rurale con la sua giovane infermiera Desi (Kota Eberhardt) per un ritiro di guarigione. 

Sul palco di Piazza Grande invece, il 13 agosto salirà nientemeno che il Pardo d’oro 1969 e l’Orso d’oro 1987 Gleb Panfilov. Suo il film che toccando quota 209 chiude la selezione di Locarno74 e in particolare quella sotto le stelle della Piazza. Con Sto minut iz zhizni Ivana Denisovicha (100 Minutes), Panfilov racconterà al pubblico della Piazza la vita di Ivan Denisovich Shukhov, eroe letterario il cui tragico destino affascinò i lettori di tutto il mondo e valse al suo creatore, Aleksandr Solzhenitsyn, il premio Nobel per la letteratura. 100 Minutes è il racconto di migliaia di soldati sovietici che hanno combattuto contro i nazisti, finendo per essere catturati come prigionieri di guerra. La giustizia di Stalin, appena rientrarono, non tardò a farsi sentire: dieci anni di duro lavoro nei campi siberiani. 

Da domani, mercoledì 21 luglio, sarà possibile acquistare sul sito del Festival o attraverso l’App ufficiale i biglietti per questi e gli altri 207 film in programma. Resta connesso e scopri come potrai aiutarci a far vivere Locarno74 a tutti, in tutta sicurezza. 

100 Minutes, by Gleb Panfilov (2021) 100 Minutes, by Gleb Panfilov (2021)

Sul palco di Piazza Grande invece, il 13 agosto salirà nientemeno che il Pardo d’oro 1969 e l’Orso d’oro 1987 Gleb Panfilov. Suo il film che toccando quota 209 chiude la selezione di Locarno74 e in particolare quella sotto le stelle della Piazza. Con Sto minut iz zhizni Ivana Denisovicha (100 Minutes), Panfilov racconterà al pubblico della Piazza la vita di Ivan Denisovich Shukhov, eroe letterario il cui tragico destino affascinò i lettori di tutto il mondo e valse al suo creatore, Aleksandr Solzhenitsyn, il premio Nobel per la letteratura. 100 Minutes è il racconto di migliaia di soldati sovietici che hanno combattuto contro i nazisti, finendo per essere catturati come prigionieri di guerra. La giustizia di Stalin, appena rientrarono, non tardò a farsi sentire: dieci anni di duro lavoro nei campi siberiani. 

Da domani, mercoledì 21 luglio, sarà possibile acquistare sul sito del Festival o attraverso l’App ufficiale i biglietti per questi e gli altri 207 film in programma. Resta connesso e scopri come potrai aiutarci a per far vivere Locarno74 a tutti, in tutta sicurezza.