Comunicati stampa  ·  20 | 09 | 2023

Eletto il nuovo Consiglio di amministrazione del Locarno Film Festival con Maja Hoffmann alla presidenza. Rinnovata anche la struttura di governance

©Locarno Film Festival / Ti-Press

Content language:

EN

IT

DE

FR

Maja Hoffmann è stata ufficialmente confermata presidente del Locarno Film Festival, mediante il voto dell’Assemblea sociale straordinaria e del nuovo Consiglio di amministrazione, quest’ultimo ridotto nel suo effettivo nel contesto di una revisione generale della governance, che ha portato all’adozione di un nuovo statuto e all’introduzione di due nuovi organi consultivi. 

La neoeletta presidente al termine della giornata ha così commentato: 

“Sono profondamente onorata ed emozionata per l’elezione a presidente del Locarno Film Festival. Sotto la guida di Marco Solari, la manifestazione ha cambiato per sempre la percezione del cinema e dei registi in Svizzera e nel mondo. Locarno ha reso la settima arte una componente centrale della vivace vita culturale ticinese. 

Non vedo l’ora di lavorare con la squadra capitanata da Giona A. Nazzaro, direttore artistico, e da Raphaël Brunschwig, Managing Director, per consolidare ulteriormente la reputazione del Festival come uno degli eventi cinematografici più innovativi, audaci e inclusivi al mondo.

In un panorama in evoluzione, dove emergono costantemente nuove definizioni di cinema e affascinanti opportunità, sosterrò il Festival con energia ed entusiasmo nella prossima fase del suo sviluppo.” 

Maja Hoffmann sarà affiancata da Luigi Pedrazzini, ex Consigliere di Stato del Canton Ticino e membro uscente del Consiglio di amministrazione della SRG SSR, nel ruolo di vicepresidente, da Alain Scherrer, Sindaco della città di Locarno, da Nadia Dresti, tra le figure portanti del Festival in quanto ex responsabile dell’Ufficio Industry e direttrice artistica ad interim, e da Jean-Philippe Rochat, alle redini di uno studio legale di primo piano in Romandia e membro del Consiglio di amministrazione di numerose società e fondazioni.  Nel corso dei prossimi mesi saranno annunciati altri due membri del Consiglio di amministrazione da sottoporre alla ratifica della prossima assemblea nel 2024. 

 

In linea con l’esigenza di un processo decisionale più snello ed efficace, il Consiglio di amministrazione è stato ridimensionato, portando il numero di membri dagli attuali 27 a un massimo di 7. Contestualmente a tale novità sono state poste le basi dei due nuovi organi consultivi, il Policy Advisory Board – che fornirà supporto in ambito culturale, economico e istituzionale e sarà presieduto dal Sindaco di Locarno – e l’Industry Advisory Board – presieduto da Nadia Dresti, che riunirà molteplici e diversificate competenze dell’industria di settore assicurando che le attività del Festival rimangano sempre all’avanguardia sotto il profilo cinematografico. Tra i primi compiti del nuovo Consiglio di amministrazione rientrerà proprio la nomina dei rappresentanti nei due Advisory Board.  

 

L’Assemblea ha accettato la revisione degli statuti, che consentirà al Locarno Film Festival da un lato di rispondere alle molteplici esigenze dell’industria del cinema sul piano nazionale e internazionale e dall’altro di far fronte alle svariate sfide che una società e un’organizzazione sempre più complesse e ramificate esigono.  

 

L’intera comunità del Locarno Film Festival desidera infine esprimere il suo sentito ringraziamento al presidente uscente Marco Solari per il suo straordinario impegno. La sua guida ha lasciato un segno indelebile per l’eredità della manifestazione. Su proposta del Consiglio di amministrazione, Marco Solari è stato nominato presidente onorario. 

 

La 77esima edizione del Locarno Film Festival, la prima sotto la presidenza di Maja Hoffmann, si terrà dal 7 al 17 agosto 2024.  

Il nuovo Consiglio di amministrazione
Maja Hoffmann

Presidente 

 

Maja Hoffmann è la fondatrice della Fondazione LUMA, uno dei maggiori progetti privati di ambito culturale in Europa, che dal 2004 incoraggia la creazione artistica nel campo delle arti visive. Hoffmann ha contribuito alla missione della Fondazione in qualità di presidente affrontando questioni urgenti relative a cultura, natura, sperimentazione scientifica ed ecologia, e promuovendo al contempo nuove strutture per l'innovazione e il cambiamento positivo. Tra i progetti e i programmi artistici che hanno garantito a LUMA un ampio riconoscimento vi sono iniziative come la direzione e la produzione della biennale d’arte Elevation 1049 a Gstaad o la programmazione di LUMA Westbau a Zurigo. Hoffmann è anche attivamente coinvolta in una serie di istituzioni a livello internazionale: è presidente dello Swiss Institute New York (USA) e della Fondation Vincent van Gogh Arles (Francia), è vicepresidente della Emanuel Hoffmann Foundation Collection di Basilea (Svizzera) e fa parte dei Consigli di amministrazione delle Serpentine Galleries di Londra (Regno Unito), della Kunsthalle Zürich (Svizzera), del New Museum e del Center for Curatorial Studies del Bard College, entrambi a New York (USA) ed è sostenitrice di Human Rights Watch.  

Luigi Pedrazzini

Vicepresidente 

 

Luigi Pedrazzini studia legge all’Università di Zurigo e diventa avvocato nel 1992. Dal 1977 al 1983 è caporedattore del quotidiano Popolo e Libertà per poi assumere, nel 1986, la presidenza della direzione della Società Elettrica Sopracenerina SA di Locarno. Dal 1999 al 2011 è Consigliere di Stato del Canton Ticino, capo del Dipartimento delle istituzioni e a tre riprese presidente del Governo cantonale. Dal 2001 al 2005 presiede la Conferenza dei Governi cantonali. Dal 2012 fino alla fine dell’anno in corso presiede la società regionale della SSR della Svizzera italiana (SSR Svizzera italiana CORSI) ed è membro del Consiglio d’amministrazione della SSR.  È nel Consiglio di amministrazione del Locarno Film Festival dalla metà degli anni ‘80. 

Alain Scherrer

Sindaco di Locarno, Coordinatore del Policy Advisory Board 

 

Alain Scherrer si laurea in ingegneria elettrotecnica presso il Politecnico di Zurigo nel 1990. Tra il 1992 e il 1999 lavora alla Schindler di Locarno per poi entrare a far parte del Centro sistemi informativi del Cantone, di cui è attualmente vicedirettore e capo area della gestione amministrativa. Tra il 2000 e il 2004 è Consigliere comunale a Locarno, per poi entrare in Municipio. È stato capodicastero finanze tra il 2004 e il 2012 e capodicastero sicurezza e cultura tra il 2012 e il 2015, anno in cui assume la carica di Sindaco della Città, riconfermandosi nel 2016 e nel 2021. Dal 2016 è presidente del Consiglio di amministrazione della Società Elettrica Sopracenerina SA.

Nadia Dresti

Coordinatrice dell’Industry Advisory Board 

 

Nadia Dresti inizia la sua carriera nel cinema come direttrice marketing della 20th Century Fox Svizzera per poi fondare a Ginevra la sua società con la quale collabora con il Marché di Cannes e l’EFM di Berlino. Nel 2000 crea Locarno Pro e guida lo sviluppo di Open Doors. Nel 2006 è nominata delegata della direzione artistica e nel 2022 direttrice artistica ad interim per poi essere eletta nel 2023 vicepresidente del Consiglio d’amministrazione del Locarno Film Festival. Per otto anni è stata membro della Commissione federale del cinema.  

Jean-Philippe Rochat

Membro del Consiglio di amministrazione 

 

Jean-Philippe Rochat frequenta la facoltà di diritto all'Università di Losanna, laureandosi nel 1980. Dopo alcune esperienze professionali complementari svolte in un gruppo pubblicitario internazionale e nella revisione contabile, ottiene il brevetto di avvocato nel 1987.
Nel 1988 diventa partner di Carrard et Associés, ora Kellerhals Carrard, uno studio legale di respiro internazionale presente nelle principali città svizzere, di cui è vicepresidente. 
Specialista in diritto commerciale, è membro o presidente di diversi consigli di amministrazione di società nonché di consigli di fondazioni scientifiche e culturali.